Come Creare un Blog da Zero: Guida Definitiva [Step by Step]

Fallo vedere gli amici!

Benvenuto! Questo sito ha un unico scopo: insegnarti come si crea un blog in modo semplice e veloce (15 minuti al massimo). Anche se non sei molto ferrato riuscirai comunque, visto che non è affatto difficile.

Non ha nessun senso pagare qualcuno per aprire un blog, se puoi farlo tu. E poi, chi meglio di te sa cosa vuoi?

Ma un blog di cosa? Cucina, Fashion, marketing? Qualunque!

Sì, perchè qualsiasi blog moderno ha la stessa identica struttura (che dopo ti spiegherò nel dettaglio). Allora cos’è che distingue i vari blog? Essenzialmente i contenuti e la grafica, ma stai tranquillo, ci occuperemo di questo più avanti, un passo alla volta.

Procediamo un gradino alla volta.

Tutti gli ingredienti necessari (e il loro costo)

  1. Uno spazio in Internet (detto hosting)
  2. Un nome per il tuo sito (detto dominio)
  3. Una piattaforma che ti consenta di creare facilmente un blog (WordPress)

Quanto viene a costare complessivamente tutto il necessario?

Poco meno di €50. Si tratta della cifra più bassa per avviare un blog serio.

Chi ti promette prezzi più bassi o ti sta truffando o ti sta proponendo servizi scadenti.

–> Solitamente bisogna acquistare sia l’hosting che il dominio, WordPress invece è gratis. Ma se leggerai fino in fondo questa guida ti svelerò un modo per avere il dominio gratis!

ecco il miglior tutorial italiano per imparare come fare un blog

Scegli il nome del tuo sito web

Sembra una cosa stupida da dirti, visto che se ti trovi qui è proprio perché hai già deciso che vuoi creare il tuo blog.

Eppure non si tratta di uno step banale: molti decidono di aprire un sito senza un vero e proprio scopo, senza pensare troppo al titolo. Poi magari dopo un mese si pentono del nome scelto e vogliono cambiarlo (puoi tranquillamente farlo, ma devi pagare circa €10 in più per il nuovo dominio).

Il nome (anche detto dominio) del tuo sito deve essere facile da ricordare, semplice e non troppo lungo.

Un consiglio: non optare per un nome che in qualche modo è collegato ad un singolo argomento se poi vuoi parlare anche di altro. Piuttosto dagli il tuo nome e cognome o una parola inventata.

Se invece sei già sicuro di cosa vuoi andare a parlare puoi farlo, come ho fatto io per questo sito, che si chiama “comefareunblog.net”, ed infatti non parla di gattini.

Le persone si sono abituate ai siti che finiscono con tali sigle e per loro è una garanzia di sicurezza.

Utilizza il miglior hosting sul mercato (che è anche economico)

Come ti ho detto prima, l’hosting è lo spazio web che andrà ad ospitare tutto il tuo sito. Sceglierne uno performante è FONDAMENTALE.

Questo è uno dei fattori determinanti che può portare al successo o affossare il tuo blog. Perché?

L’hosting è come il carburante del tuo blog. Se è buono ti permette di velocizzare paurosamente il caricamento delle pagine e quindi di aumentare il traffico di visite verso il tuo sito.

Si parla di un miglioramento complessivo del compreso tra il %200 e il %300 per capirci.

L’hosting è la chiave per il tuo successo online. Non sceglierlo a caso o solo perché “qualcuno te l’ha consigliato”. Servono i dati.

La soluzione che ho scelto per te è sia adatta ad un piccolo blog che ad un sito con più di 100.000 visitatori unici mensili.

Ti posso assicurare che 50 euro sono davvero pochi per gli standard di qualità e sicurezza che ti sto per offrire. Sono ancora meno se comparati alle altre soluzioni che il mercato degli hosting offre per un prezzo uguale.

Il migliore hosting per WordPress quindi qual è? Siteground, l’azienda leader per la fascia di prezzo/prestazioni che ci interessano (dedicata a siti medi e piccoli).

Ecco alcuni motivi per cui dovresti scegliere Siteground rispetto ad alti hosting come Bluehost, Aruba, GoDaddy, Tophost, ecc.

Non sono l’unico a dirlo, perché come ho detto prima, sono i fatti a dirlo.

A conferma della mia tesi però ci sono anche le opinioni di praticamente tutti gli esperti italiani del settore:

Ecco alcuni dei vantaggi principali di scegliere Siteground come hosting:

  1. Puoi scegliere il server dove verrà ospitato il tuo blog (anche in Italia), il che è una grande cosa visto che in questo modo il caricamento è molto più veloce. Molti hosting hanno i propri server solo in America.
  2. L’assistenza è in italiano, e anche se pensi che non ti servirà, ti  assicuro che tornerà molto utile in certi casi in cui il tuo web andrà offline o dovrai fare qualche modifica
  3. Il prezzo è bassissimo: con soli 3,95€ al mese (solo se utilizzi questo link con lo sconto del %50)
  4. Possiamo installare WordPress (la piattaforma che ci serve) con un clic in modo automatico!
  5. Abbiamo il controllo su tutto ciò che ci serve ed anche su altre funzionalità premium che solitamente son a pagamento (tipo il certificato SSL o un autoresponder dedicato)
  6. La percentuale di Uptime di Siteground (cioè del tempo in cui i siti sono online e non offline, cioè raggiungibili dagli utenti) è del 99%, praticamente sempre (100% è proprio impossibile)

Ok, ci siamo. Ora però passiamo a ciò che devi fare tu per creare finalmente il tuo blog personale.

Prima di passare oltre, però cosa ne dici di ripagarmi di tutto il tempo che ho usato per scrivere questa guida (ci ho messo un bel po’ a dire il vero, più di una giornata di lavoro). Mi basta che tu condivida questo articolo 😉


Acquista il tuo spazio web su Siteground

Ora devi acquistare il tuo hosting web con Siteground, perché come ti ho appena spiegato è il miglior hosting per tutti i siti web fatti con WordPress (in assoluto).

Se decidi di acquistarlo fallo tramite questo link, in modo da avere uno sconto del %50 e il dominio gratis (come ti avevo promesso).

come fare per comprare l'hosting

Dopo aver cliccato su Iscriviti, scegli il piano più economico (che è comunque velocissimo) come nell’immagine che segue:

una volta che ti sei iscritto scegli il piano più economico

Ora non ti resta che prendere il tuo dominio (gratis se come ti ho detto hai cliccato sul mio link prima di procedere all’acquisto, altrimenti ricomincia).

A volte molti mi chiedono se è meglio scegliere .com, .it, .net, .org o così via. In realtà è totalmente indifferente, però io consiglio sempre di scegliere .it o .com per una semplice questione di psicologia (sono più conosciuti).

Ora non ti resta che completare tutti i campi con i tuoi dati personali e di pagamento (tranquillo, sei in buone mani, la tua privacy verrà rispettata).

ecco come devi fare quando arrivi a questo punto

Complimenti! Una volta che hai cliccato Paga subito hai appena creato il tuo blog!

Ora ti rimane che creare il tuo blog con WordPress installandolo direttamente dal pannello di controllo di Siteground.

Tranquillo, ho creato un tutorial apposta anche per questo 😉

Clicca qui per passare alla Parte 2# del Tutorial >

Apri un blog con WordPress